Iscrizione Newsletter

Iscriviti alla Newsletter



Login

Blogghiamo?

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Un amico mi ha chiesto come potesse creare un proprio diario online di un suo viaggio. Con un sorriso tipico da vecchio tecnico da chi la sa lunga, l'ho guardato e gli ho: “creati un Blog”. Lui mi ha guardato e l'occhio sincero di chi è al terzo bicchiere mi ha detto: “ma come si fa?”.

Lavoro nell'informatica da tanti anni, e, purtroppo, tendo a dare per scontato tante cose. Sento parlare da tempo di Web 2.0, Blog, Wiki e Social Network e non mi rendo conto che la maggior parte delle persone spesso nemmeno sanno cosa siano o a cosa servano.

Quindi, per ritornare alla domanda del mio amico, vediamo cosa è un Blog e come possiamo crearne uno facilmente sfruttando la rete.

 

Il termine Blog nasce dalla contrazione del termine Web-Log (“giornale in rete”) e intende un sito web gestito da una persona (o un gruppo) su cui vengono pubblicati periodicamente dei contenuti (es: un diario). Si calcola che il numero dei blog in Italia sia di oltre 3 milioni (pari a circa il 6% della popolazione) e che solo il 10% sono aggiornati sistematicamente almeno una volta a settimana. Non esiste una specifica area di sviluppo (esistono vari tipi, ad esempio: blog tematici, di protesta, di attualità etc) ed il numero è importante e sempre in costante crescita .

In termini tecnico-informatico, un blog è una applicazione online che permette la pubblicazione e la gestione dei contenti da parte di almeno un utente.

Per chi volesse oggi creare un blog, molte aziende mettono a disposizione dei “blogger” (colore che scrivono nei blog) il servizio per la creazione e la gestione di un blog ed i parametri più importanti per poter valutare la qualità del servizio sono:

  • lo spazio messo a disposizione (limitato o illimitato?),
  • l'obbligo di inserire della pubblicità nei propri post (inserimenti),
  • la possibilità di personalizzare il proprio blog attraverso la modifica di un tema e l'inserimento di nuove funzionalità,
  • il servizio di statistiche,
  • la semplicità d'uso e la gestione dei contenuti multimediali (foto, filmati, etc),
  • il supporto alla diffusione dei contenuti (pubblicità tramite motori di ricerca).

Vediamo di seguito alcuni servizi tra i più famosi.

 

Blogger

Blogger è un servizio offerto da Google ed è integrato con l'omonimo motore di ricerca. Per poterlo utilizzare occorre registrarsi sul sito di Google e fornire un indirizzo di posta elettronico.

Terminata la registrazione, il blog è attivo all'indirizzo “nomeblog.blogspot.com” e l'amministrazione è immediata. E' possibile dare un nome al proprio blog, personalizzarne la grafica, aggiungere alcune funzionalità attraverso l'inserimento dei “gadget” e, molto importante, è possibile avere delle statistiche sull'andamento (numero articoli letti, visitatori, etc). Inoltre, il sistema è integrato con il sistema per la pubblicità AdSense di Google e, se siamo particolarmente bravi e costanti, è possibile guadagnarci.

 

WordPress

WordPress è forse il servizio gratuito di blogging più completo presente sulla rete. Gestito dalla società http://automattic.com/ si ispira all'omonimo software Open Source per la creazione di siti di blogging. Per la registrazione occorre fornire alcuni dati anagrafici e un indirizzo di posta elettronico.

Una volta registrati ed aver scelto il nome del nostro blog (che avrà l'indirizzo “nomeblog.wordpress.com”), abbiamo un “Dashboard” (pannello di controllo) del blog, dei contenuti, delle personalizzazioni e dei commenti degli utenti (inizialmente tutto il sistema è vuoto).

Dal Dashboard è possibile personalizzare l'aspetto del proprio blog selezionando uno dei moltissimi temi gratuiti messi a disposizione dalla community Open Source di worpress.com. Anche qui è possibile aggiungere nuove funzionalità attraverso l'inserimento dei “Widget” scelti da una libreria piuttosto corposa ed in grado di soddisfare l'utente medio (es: articoli più letti, ultimi inseriti, galleria fotografica, etc).

Tra le funzionalità più interessanti abbiamo:

  • la possibilità di decidere come si presentare il nostro blog su l'IPAD,
  • l'integrazione con Flickr (noto sito per la condivisione di foto),
  • una gestione completa di tutti contenuti multimediali del blog,
  • una gestione completa degli utenti che possono inserire i contenuti nel blog.

 

Se volete provare altri servizi:

 

Ed ora, che ne pensate di creare il vostro diario dell'ultimo viaggio?

(25 luglio 2011)

RSS
RSS