Iscrizione Newsletter

Iscriviti alla Newsletter



Login

Bat 21

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Il terzo film della miniserie di cui ci siamo occupati recentemente è “Bat 21” (1988), un buon film che ha il pregio di raccontare un segmento delle operazioni aeree raramente trattato: il soccorso degli equipaggi dopo il lancio in territorio ostile, in questo caso in Vietnam.


bat21Un cast di prima grandezza e il riferimento ad una storia vera sono i punti di forza della pellicola. Gli attori protagonisti sono Gene Hackman (tenente colonnello Iceal Hambleton) e Danny Glover (capitano Bartholomew Clark), tra l’altro i due attori saranno protagonisti di due pellicole che tratteranno medesimi argomenti: Gene Hackman sarà uno dei protagonisti del film “Behind Enemy Lines - Dietro le linee nemiche” (2001), sempre sull’argomento del salvataggio di un pilota dietro le linee nemiche, questa volta nell’ex Jugoslavia. Danny Glover sarà protagonista del film “lL'ultimo Attacco” (Flight of the Intruder - Il volo dell'incursore - 1991), sul tema dei bombardamenti nel Vietnam del nord.

La trama di Bat 21 narra la storia di una ricognizione elettronica assegnata ad un esperto ufficiale già appartenente allo Strategic Air Command (aveva comandato il 571° Strategic Missile Squadron alla base di Davis-Monthan) e quindi era a conoscenza di informazioni estremamente sensibili in grado di arrecare danni gravissimi all’USAF se fossero entrate in possesso del nemico nel caso di lancio e cattura.

La tensione della trama risiede sempre nel difficile bilancio tra salvezza e morte, le due possibilità “buone” per gli americani. Infatti, all’inizio della storia, l’equipaggio del Douglas EB-66 Destroyer è abbattuto e costretto al lancio, si salva solo Hambleton mettendo però in crisi il suo reparto preoccupato per una sua cattura. Sarà organizzata una delle più grandi operazioni di soccorso della storia per un singolo uomo. Per coprire il navigatore ed operatore di sistemi in fuga furono portate a termine più di ottocento missioni d’attacco, furono abbattuti cinque aerei dell’USAF, persero la vita undici aviatori e due furono catturati, si stabilì una cooperazione tra Esercito, Marina ed Aviazione, al fine un intervento dei Navy Seals portò in salvo gli aviatori con un intervento leggermente diverso da quello narrato nel film. Ovviamente in patria furono espresse aspre critiche per il dispendio di soldi e vite umane che aveva comportato il salvataggio di Bat 21 che era il nominativo radio d’identificazione del col. Hambleton, “Ham” nel film.

Gran parte del film si sviluppa intorno ai dialoghi via radio del “naufrago” a terra e del suo angelo custode in cielo: il capitano Clark (“Birddog”), a sua volta abbattuto nel tentativo di portare in salvo Bat 21 con un temerario intervento in elicottero. I vietnamiti erano in continuo ascolto quindi i due elaborarono un codice improvvisato basato sulle buche dei campi di golf dove Bat 21 era solito giocare.

Le vedettes aeronautiche del film furono messe a disposizione dalla Royal Malysian Air Force (Sikorsky S-61 e Northrop F-5), gli elicotteri furono impersonati da mezzi civili affittati per l’occasione. Il resto delle scene di volo erano ottimi filmati di repertorio, soprattutto quelli riguardanti gli attacchi con gli F-100. Le scene di sopravvivenza e fuga in territorio nemico furono girate in Borneo. L’EB-66 abbattuto fu impersonato da un modello.

La recitazione dei due protagonisti fu al solito impeccabile, Hackman riesce a rendere il personaggio in pieno, non si tratta di un elemento super addestrato ma di uno specialista abituato a vedere la guerra da una scrivania che all’improvviso si deve confrontare con la sporca guerra sul campo e la lotta per sopravvivere. Il soccorritore a bordo del suo Cessna Skymaster, impersonato da Glover (oggi famoso come compagno di avventure di Gibson nella serie “Arma Letale”), è il capitano Clark che si immedesima a tal punto nella sua missione di sostenere e soccorrere quello che diviene il suo amico Ham, e  rischia senza limiti la sua vita pur di portare a termine il soccorso. L’interpretazione di Glover rende perfettamente “l’innamoramento dell’obiettivo” di cui è vittima il soccorritore, quasi un’ossessione personale.

Le tecniche di quello che oggi si chiama Combat SAR (Search and Rescue in Combat zone – ricerca e soccorso in zona di combattimento), furono sviluppate proprio in Vietnam a causa dei numerosi equipaggi che si dovettero lanciare in territorio nemico. L’energia della prestazione dei due protagonisti rende il film molto coinvolgente e realistico. L'opera cinematografica poggia tutto sulle spalle dei due protagonisti, che sono al centro della scena per quasi tutta la durata della pellicola. Hackman è il solito incredibile perfezionista, anche Danny Glover, lontano dai panni del logorroico sergente Martaugh, tratteggia un personaggio meno sopra le righe rispetto al famoso poliziotto.

Come film di guerra, rispetto ai suoi omologhi del periodo post guerra del Vietnam, risulta essere meno spettacolare in quanto punta principalmente sulla tensione della trama, in ogni caso il regista, Peter Markle, dirige con professionalità una pellicola solida e godibile, un film che si sta trasformando lentamente in un cult e che si rivede sempre con piacere. Il film ha incassato circa 4 milioni di dollari.


Scheda filmografica:
Titolo originale: Bat 21
Paese e anno di uscita: USA, 1988

Regia: Peter Markle
Interpreti principali:
Gene Hackman
Danny Glover
Jerry Reed
David Marshall Grant

(14 giugno 2015)

 

RSS
RSS