Iscrizione Newsletter

Iscriviti alla Newsletter



Login

L'Italia e lo spazio

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

A grande richiesta dei lettori, LoGisma propone la ristampa di "L'Italia e lo spazio. San Marco, CosmoSkyMed, Vega... il contributo italiano alla conquista dello spazio", già uscito in libreria nell’anno in cui i 199 giorni di Samantha Cristoforetti sulla ISS risvegliarono l’interesse degli italiani verso le imprese spaziali.


spazioIn realtà, e ben lo sa Massimo Civoli, che del libro è l’autore, il contributo italiano alla conquista dello spazio era iniziato ben mezzo secolo prima della partenza di AstroSamantha. Prima di lei, prima italiana e all’epoca recordwoman di permanenza in orbita, c’erano stati Franco Malerba, Umberto Guidoni, Maurizio Cheli, Roberto Vittori, Paolo Nespoli e Luca Parmitano. E ancora, già nel 1964, quando la corsa spaziale sembrava una faccenda privata tra USA e URSS, c’era stato il satellite San Marco, che aveva fatto della sempre sottovalutata Italia la quinta nazione (dopo le due superpotenze, il Regno Unito e il Canada) a spedire un satellite nello spazio.

E se al capitano Cristoforetti spetta il grandissimo merito di aver risvegliato nel nostro paese la coscienza dell’importanza del contributo italiano alla conquista dello spazio, a Massimo Civoli non possiamo non riconoscere quello di averci saputo raccontare il ruolo avuto dal nostro paese in questa conquista. E di essere riuscito a farlo con uno stile narrativo semplice e diretto, capace di catturare l’attenzione dei lettori, in un giusto mezzo tra la divulgazione e la narrazione, sfruttando un impianto di scrittura preciso e al tempo stesso avvincente, all’interno del quale le imprese dei nostri ingegneri, progettisti, tecnici e astronauti sono puntualmente inserite nel più ampio contesto della competizione tra russi e americani per la conquista della Luna.

Massimo Civoli riesce ad affrontare con invidiabile chiarezza argomenti specialistici che variano dalla meccanica spaziale al diritto dello spazio, dai problemi di abitabilità delle stazioni orbitanti ai contrasti geopolitici tra le grandi potenze, dalle ricadute della tecnologia spaziale nella vita di ogni giorno ad un’appendice puramente tecnica che descrive in modo comprensibile al profano le caratteristiche del sistema solare, dei lanciatori e dei principali satelliti.

L’autore, che ha al suo attivo anche altri libri, tra cui una pregevolissima “Storia dell’Aviazione Italiana”, è laureato in Scienze Aeronautiche presso l'Università Federico II di Napoli. Ha prestato servizio presso vari reparti addestrativi e operativi dell'A.M.I. e ha iniziato nel 1974 l'attività di Stato Maggiore preso Enti Centrali della Difesa e NATO, in Italia e all'estero. E' stato rappresentante della Difesa presso il Progetto Nazionale di Ricerche in Antartide, dove ha partecipato alla 5° spedizione organizzata dall'ENEA, ed ha concluso il servizio attivo come Capo Reparto del Comando Logistico dell'A.M.I.


Scheda bibliografica:
Titolo: L’Italia e lo spazio. San Marco, CosmoSkyMed, Vega... il contributo italiano alla conquista dello spazio
Autore: Massimo Civoli
Editore: LoGisma, 2015
Genere: Storia, divulgazione
ISBN: 9788897530589

(26 marzo 2018)

RSS
RSS