Iscrizione Newsletter

Iscriviti alla Newsletter



Login

Le comunicazioni radio nella Crociera Aerea del Decennale

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Si calcola che siano circa 1700 gli aerei che ogni giorno attraversano il nord Atlantico nei due sensi, e ovviamente i servizi radio, meteo e di navigazione che devono gestire una simile mole di traffico sono  adeguatamente proporzionati al compito. Non era, e non poteva essere così, 85 anni fa, ai tempi della Seconda Crociera Atlantica.


radio33Per la prima volta nella storia, in quella estate del 1933, un’ampia formazione di 24 idrovolanti attraversò il nord Atlantico, soggetto spesso a nebbia e cambi repentini di condizioni atmosferiche, e all’epoca ancora privo di un’organizzazione per l’assistenza al volo. Una situazione imponeva di avere a bordo di ogni velivolo un impianto radio ricetrasmittente e un radiogoniometro e, ancora più importante, di avere un’efficiente rete di stazioni terrestri e navali di supporto che potessero fornire costantemente servizi di comunicazione e bollettini meteorologici adeguati.

Dell’organizzazione di questi servizi ci rende edotti oggi, prendendo a pretesto letterario la figura del nonno Francesco, Fabrizio Chiaramonte in questo libro edito da LoGisma.

Il 1° aviere Francesco Chiaramonte era infatti il marconista dell’idrovolante SIAI Marchetti SM.55 I-RECA, ed è sulla base  dei suoi appunti e documenti personali che il nipote Francesco ricostruisce uno degli aspetti centrali della trasvolata: le strumentazioni e le infrastrutture adoperate in occasione della Seconda Crociera Atlantica.

Un lavoro di ricostruzione completo, condotto su carte d’archivio e manuali tecnici, che presenta informazioni inedite sull’architettura del sistema di comunicazioni, sui fornitori dei servizi, sulla funzione delle navi disseminate lungo la rotta come stazioni radio, sui sistemi di navigazione strumentale e, perfino, sul contenuto del traffico radio.  Nel libro vengono, infatti, descritti gli strumenti installati a bordo, le loro caratteristiche tecniche, la gestione delle operazioni, i mezzi, gli uomini e le loro mansioni.

Un lavoro reso possibile anche alla sopravvenuta accessibilità di molte fonti documentali e dall’appassionata opera di ricerca dell’autore, nelle cui pagine, attraverso la trascrizione delle comunicazioni radio intercorse durante le 13 tappe e in parte anche grazie anche alle annotazioni del diario di bordo dell’idrovolante I-RECA, si arriva in qualche modo a rivivere la trasvolata atlantica.

Una vera chicca storica che ci è grato proporre all’attenzione dei lettori anche in considerazione dell’approssimarsi del periodo natalizio… certi che in ogni caso, nella miniera inesauribile rappresentata dal catalogo LoGisma, un regalo adatto per un appassionato del volo sia tutt’altro che difficile da trovare.


SCHEDA BIBLIOGRAFICA
Titolo: Le comunicazioni radio nella Crociera Aerea del Decennale
Autore: Fabrizio Chiaramonte
Editore: LoGisma, 2018
Genere: Storico
ISBN: 978-88-94926-06-4

(24 novembre 2018)


RSS
RSS