Iscrizione Newsletter

Iscriviti alla Newsletter



Login

Low cost - Ultimo atto

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Indice
Low cost - Ultimo atto
Conclusioni
Tutte le pagine

Diamo ora una rapida occhiata a due ulteriori caratteristiche del modello low cost, la gestione dello spazio di cabina e i metodi di vendita, prima di tirare una sintetica conclusione di questa nostra analisi del fenomeno che più di ogni altro, in questi ultimi decenni, ha cambiato il modo di volare.

La “gestione spazio” è la modalità con la quale le compagnie vendono i posti a bordo.

Per esempio le compagnie tradizionali hanno un sistema di vendita piuttosto rigido, infatti dividono le zone di un aereo per aree e le migliori sono vendute come prima classe poi via, via, l’economica, la turistica ed altre tipologie che sono prenotabili tramite complessi sistemi di computer (i famosi CRS), in questo sistema di distribuzione svolgono un ruolo importante gli agenti di viaggio che per questo ricevono delle commissioni.

Il concetto di vendita delle low-cost invece è basato sul pagamento anticipato e sul chi prima compra meno spende, così praticamente se si hanno cento posti da vendere si avranno sostanzialmente cento tariffe diverse basate solo sulla data/ora di acquisto, poi a bordo ci sarà l’arrembaggio finale di “chi sale per primo si siede dove preferisce”. I

Il costo medio del biglietto è quello che interessa alla low-cost che di solito può contare su fattori di riempimento piuttosto elevati (cioè aerei quasi sempre pieni). Grazie alle nuove tecnologie il punto cardinale del low cost è la gestione dinamica del profitto, con tariffe aggiustate perfino di ora in ora, sul riempimento del volo. Tattica che, una volta tanto, premia anche l’ anticipo.

Questa metodologia di vendita è del tutto estranea all’assetto trasparente necessario per l’ ingresso nei CRS.

L’acquisto e la distribuzione dei biglietti viene effettuata direttamente, il canale maggiormente utilizzato è internet, in quanto accorciando la catena delle intermediazioni i costi vengono ridotti.

Le promozioni permettono alle compagnie low cost di garantirsi quote di riempimento con largo anticipo; l’ampiamento dei servizi on line con portali in grado di permettere la prenotazione non solo dei voli ma anche dell’alloggio, autonoleggio, servizi, rendono inutile l’intermediazione degli agenti di viaggio che per altro non godono di incentivi alla vendita. L’altro sistema di vendita, cioè quello diretto in aeroporto in ogni caso fa risparmiare i costi di un sistema computerizzato complesso.



RSS
RSS