Iscrizione Newsletter

Iscriviti alla Newsletter



Login

Nuovi sistemi operativi "Mobile"

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Ogni dispositivo informatico, che sia mobile o non, richiede un componente software per funzionare. Questo software di base si chiama Sistema Operativo. Vediamo una rapida carrellata dei sistemi operativi più diffusi e quelli più innovativi che si stanno affermando sul mercato per i cellulari e per i NetPC.

Il sistema operativo (S.O.) è un insieme di “programmi” che controllano e gestiscono le componenti hardware di un dispositivo.  Inoltre, ha la responsabilità dell'esecuzione delle applicazioni e del loro interfacciamento verso le componenti hardware.

Quando accendiamo un cellulare le operazioni che accadono sono molto simili alle operazioni che vengono eseguite sul nostro personal computer. Il sistema operativo si attiva, verifica lo stato del dispositivo e lo predispone al funzionamento.

Per l'utente l'operazione è trasparente e ci si rende conto che tutto è stato fatto quando un messaggio, o una schermata, ci indicano che il dispositivo è pronto al funzionamento.

Si potrebbe pensare che il sistema operativo sia qualcosa che non impatta sulle performance del nostro cellulare, ma non è assolutamente vero. Per fare un esempio, molto spesso è possibile allungare la durata della nostra batteria semplicemente aggiornando il S.O. o migliorare la risposta del cellulare alle normali operazioni di tutti i giorni. Le stesse funzioni base di collegamento alla posta elettronica o alla sincronizzazione dei contatti sono legate alle funzioni base del sistema operativo.

Esistono diversi sistemi operativi per dispositivi mobili. Tra I più diffusi sul mercato italiano troviamo iPhone, il Symbian (leggi Nokia), Windows Mobile,  il RIM Blackberry.

Secondo un recente report di mercato pubblicato dalla Canalys (http://www.canalys.com/),  i dispositivi più diffusi al mondo sono i Nokia (con poco meno del 39% del mercato), seguiti dai Blackberry (19%, con il loro sistema operativo RIM Blackberry) e gli Apple iPhone con il 15.9% del mercato. Copmplessivamente, il mercato dei dispositivi mobile è cresciuto del 66% rispetto allo scorso anno.

Il fenomeno più interessante che si è osservato è stato la crescita della vendita di dispositivi basati su sistemi operativi diversi dai precedenti. In particolar modo i dispositivi basati su Android (il sistema operativo di Google) hanno registrato una crescita costante durante tutto l'anno arrivando a crescere del 60% solo nell'ultimo mese precedente e raggiungendo oltre i 60 dispositivi disponibili da 21 produttori (fonte: Eric Schmidt, amministratore delegato di Google in una intervista al Guardian).

Tra le altre novità più interessanti che il mercato ci propone, troviamo il nuovo sistema operativo Meego frutto della collaborazione di Nokia ed Intel. Presentato a Febbraio scorso, promette di essere un'ottima risposta all'IPAD di Apple ed ottimo per i NetPC. Generato dalla fusione di due diversi sistemi operativi (Moblin di Intel  e Maemo di Nokia), Meego  è un sistema operativo open source basato su linux e patrocinato dalla “The Linux Foundation” (http://www.linuxfoundation.org/).

E' un sistema operativo pensato per i dispositivi cellulari della nuova generazione, ma anche per netbook, tablet computer, sistemi TV e sistemi di infomobilità installati sul veicolo.

Ci sono moltissime caratteristiche che lo rendono un progetto interessante ed innovativo (è cross platform, multilingua, etc), ma l'elemento che maggiormente ci ha interessato è la sua completa apertura alla comunità open source ed alle applicazioni già esistenti.

Per chi volesse approfondire sul sito di Meego trova un interessante articolo di introduzione al sistema.

Beh, il futuro ci attende e ci aspettano tantissime novità.

(11 Luglio 2010)


Nuovi Sistemi Operativi Mobile

 

Ogni dispositivo informativo, che sia mobile o non, richiede un componente software per funzionare. Questo software di base si chiama Sistema Operativo. Vediamo una rapida carrellata ai sistemi operativi più diffusi e quelli più innovativi che si stanno affermando sul mercato.

 

 

Il sistema operativo (S.O.) è un insieme di “programmi” che controllano e gestiscono le componenti hardware di un dispositivo. Inoltre, ha la responsabilità dell'esecuzione delle applicazioni sul dispositivo stesso e del loro interfacciamento verso le componenti hardware.

 

Quando accendiamo un cellulare le operazioni che accadono sono molto simile alle operazioni che vengono eseguite sul nostro personal computer. Il sistema operativo si attiva, verifica lo stato del dispositivo e lo predispone al funzionamento.

 

Per l'utente, l'operazione è trasparente e ci si rende conto che tutto è stato fatto quando un messaggio, o una schermata grafica, ci indicano che il dispositivo è pronto al funzionamento.

 

Apparentemente, si potrebbe pensare che il sistema operativo sia qualcosa che non impatta sulle performance del nostro cellulare, ma non è vero. Basti pensare che, molto spesso, è possibile allungare la durata della nostra batteria semplicemente aggiornando il S.O. o migliorare la risposta del cellulare alle normali operazioni di tutti i giorni. Molto spesso, le stesse funzioni base di collegamento alla posta elettronica o alla sincronizzazione dei contatti e dei messaggi sono legate alle funzioni base del sistema operativo.

 

Esistono diversi sistemi operativi per dispositivi mobili. Tra I più diffusi sul mercato italiano troviamo iPhone, il Symbian (leggi Nokia), Windows Mobile, il RIM Blackberry.

 

Secondo un recente report di mercato pubblicato dalla Canalys (http://www.canalys.com/), i dispositivi più diffusi al mondo sono i Nokia (con poco meno del 39%) , seguiti dai Blackberry (19%, con il loro sistema operativo RIM Blackberry) e gli Apple iPhone con il 15.9% del mercato.

 

Il fenomeno più interessante che si è osservato negli ultimi mesi è stato la crescita della vendita di dispositivi basati su sistemi operativi diversi dai precedenti. In particolar modo i dispositivi basati su Android (il sistema operativo di Google) hanno registrato una crescita di oltre il 60% rispetto al mese precedente e raggiungendo oltre i 60 dispositivi disponibili da 21 produttori (fonte: Eric Schmidt, amministratore delegato di Google in una intervista al Guardian).

 

Tra le altre novità più interessanti che il mercato ci propone, troviamo il nuovo sistema operativo Meego frutto della collaborazione di Nokia ed Intel presentato a Febbraio scorso che promette di essere un'ottima risposta all'IPAD di Apple ed ottimo per i NetPC. Generato dalla fusione di due diversi sistemi operativi Moblin (Intel) e Maemo (Nokia), Meego (http://meego.com/) è un sistema operativo open source basato su linux e patrocinato dalla “The Linux Foundation” (http://www.linuxfoundation.org/).

E' un sistema operativo pensato per i dispositivi cellulari della nuova generazione, ma anche per netbook, tablet computer, sistemi TV e sistemi di infomobilità installati sul veicolo.

Ci sono moltissime caratteristiche che lo rendono un progetto interessante ed innovativo (è cross platform, multilingua, etc), ma l'elemento che maggiormente ci ha interessato è la sua completa apertura alla comunità open source ed alle applicazioni già esistenti.

Per chi volesse approfondire sul sito di Meego trova un interessante articolo di introduzione al sistema (http://wiki.meego.com/images/MeeGo_Introduction.pdf).

 

Beh, il futuro ci attende e ci aspettano tantissime novità.

 

 

RSS
RSS