Iscrizione Newsletter

Iscriviti alla Newsletter



Login

La virata

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Non lasciatevi trarre in inganno dalle dimensioni di questo piccolo libro, che nasce dalla traduzione di un articolo di apertura apparso sul periodico statunitense Atlantic Monthly, perché nelle sue pagine troverete un ricco susseguirsi di appunti, storie e riflessioni sul complesso mondo dell’aviazione.

lavirataPrendendo spunto da quella che può apparire ai profani come una “semplice” manovra di volo, appunto la virata, l’autore cerca di far comprendere ai suoi lettori (con l’esperienza di pilota quale egli è) come dietro di essa si nascondano elementi fondamentali della fisica del volo: inclinazione delle ali, portanza, forza di gravità, inerzia.

Ma è soprattutto la loro reciproca interazione che fa diventare l’aereo un mondo a sé stante, dove l’uomo non sarebbe in grado di esercitare alcun controllo se confondesse il suo istinto e le sue percezioni con un sapiente utilizzo degli strumenti di bordo.
La successione di nozioni e relative spiegazioni che connota la prima parte del libro è forse un po’ monotona per i non addetti ai lavori, ma è necessaria per assaporare il delizioso e avvincente seguito: storie e aneddoti sui pionieri della moderna aviazione, che ripagano ampiamente l’eventuale noia lasciata nelle pagine precedenti.

E’ infatti a questo punto che Langewiesche dispiega tutte le sue doti di abile narratore: una sottile vena ironica abbinata a un linguaggio giornalistico veramente scorrevole che gli consente di aprire le porte sul mondo dei primi voli postali (con piani di volo pressoché inesistenti se non per indicazioni fornite solo verbalmente) o sulle sperimentazioni fatte a quattro mani da pilota e ingegnere per mettere a punto il primo modello di giroscopio.

I personaggi e le situazioni che via via si susseguono nelle pagine sono delineati in modo e maniera che la mente e l’anima del lettore ritornino a quei giorni passati, rivivendo le ansie, le gioie e le soddisfazioni di questi avventurieri dell’aria.
E così tutte le volte che saliremo su un aereo o il nostro sguardo verrà rapito dalla sua sagoma che attraversa il cielo, forse ci ricorderemo che: “...I fratelli Montgolfier ci hanno regalato il pallone, introducendoci al singolare egotismo del volo. I fratelli Wright ci hanno dato le ali, mettendoci di fronte all’enigma della virata..."  (W. Langewiesche).

 

Scheda bibliografica

Titolo: La virata
Autore:
William Langewiesche
Editore:
Adelphi, 2006
Genere:
Narrativa

(4 settembre 2010)

RSS
RSS