CFIT

Scritto da Pietro Pallini

Stampa

Si parla di CFIT (Controlled Flight Into the Terrain, alla lettera: Volo Controllato Dentro al Terreno) quando un aereo perfettamente funzionante si trova a impattare, nell'inconsapevolezza dei suoi piloti, con il terreno.

La casistica degli incidenti contempla anche il cosiddetto CFTT (Controlled Flight Towards the Terrain, alla lettera Volo Controllato Verso il Terreno), che si differenzia dal precedente per il semplice fatto che, con separazione dal terreno ormai ridotta al di sotto dei margini di sicurezza previsti, la catena di eventi che ha condotto alla situazione pericolosa si spezza in qualche modo e l'equipaggio, riacquisita la consapevolezza della propria posizione, riesce a mettere in atto una manovra evasiva.

Occorre qui ricordare che, agli effetti degli studi relativi alla sicurezza aerea, non si fa molta distinzione tra un incidente e un mancato incidente, e che il CFIT rappresenta una delle cause più ricorrenti di incidente aereo.

Le ragioni per cui un CFIT si può verificare sono molteplici, e variano dalla troppa fiducia accordata ai sistemi automatici di bordo all'eccessivo carico di lavoro, dalla stanchezza dei piloti alle istruzioni sbagliate impartite dai controllori, dagli errori di interpretazione di certe indicazioni strumentali alla scarsa conoscenza dei luoghi che si sorvolano, oppure, come come quasi sempre accade, da un micidiale cocktail di queste e altre ragioni.