Quarant’anni di aviazione civile

Scritto da Redazione

Stampa

Diego Meozzi, il volo di linea si può dire che lo abbia respirato fin da piccolo, perché il padre Stelio è stato uno dei comandanti che, prima che qualcuno ci mettesse le mani e distruggesse il tutto, avevano contribuito a fare della allora “nostra compagnia di bandiera” una eccellenza a livello mondiale.


40anniMa Diego non ha seguito le orme paterne, fa il giornalista, il fotografo, lo web designer e tante altre cose… e tra queste “altre cose” c'è anche un progetto per presentare al pubblico una collana di libri elettronici che trattano proprio di quell'aria, quella del volo di linea, che fin da piccolo ha respirato.

Da qualche anno a questa parte Diego ha infatti deciso di intraprendere una ricerca storica su Alitalia, con l’intento di realizzare una serie di e-book dedicati a tutti gli aerei civili che hanno volato con il tricolore sulla coda. L’esperienza, secondo quanto dichiarato da Diego stesso, è stata esaltante, portandolo a contatto con ex dipendenti, esperti ed appassionati che hanno mantenuto la “freccia alata” nel cuore.

E permettendogli, tra l'altro, di imbattersi negli scritti di un personaggio che prima in Ala Littoria e poi in Alitalia, ha per decenni retto il timone dell'ufficio stampa; decenni segnati da avvenimenti formidabili e cambiamenti epocali durante i quali Maria Quilici (sì, una donna, rara avis in un mondo tradizionalmente maschile) è diventata un autentico punto di riferimento per la divulgazione della cultura aeronautica.

Mariula (come amava essere chiamata) fu una giornalista acuta e intelligente alla cui memoria, già nel 1973, la contessa Maria Fede Caproni (altro personaggio femminile che ha occupato un ruolo chiave nella storia dell'aviazione italiana) aveva in qualche modo reso omaggio, dando alle stampe un volume intitolato Quarant’anni di aviazione civile – 1931-1971 contenente i principali articoli pubblicati dalla Quilici.

Un'opera di fondamentale importanza storica, ma ahinoi praticamente introvabile, visto che ne fu realizzata solo una edizione fuori commercio di 1000 copie.

Oggi, grazie all’appoggio della contessa Caproni e alla collaborazione della dott.ssa Neva Capra del Museo dell’Aeronautica Gianni Caproni e del MUSE - Museo delle Scienze di Trento, da cui il Museo Caproni dipende, la versione digitale di Quarant’anni di aviazione civile è disponibile in maniera completamente gratuita in versione digitale.

L'e-book, fortemente voluto e realizzato da Diego Meozzi, oltre a tutti gli articoli pubblicati nel volume originale del 1973 contiene 5 altri scritti dell’autrice, e 39 immagini storiche (molte delle quali inedite) appositamente restaurate per consentirne la fruizione sugli schermi ad alta risoluzione dei moderni e-reader e tablet.

Disponibile solo sul sito AZ Fleet, l’e-book può essere scaricato in tre versioni diverse, ottimizzate per i principali lettori presenti in commercio.


Scheda bibliografica

Titolo: Quarant’anni di aviazione civile – 1931-1971
Autore: Maria Quilici
Editore: Cartabianca, 2016
Genere: Storico, giornalistico, aeronautico
ISBN: 9788888805122

(2 maggio 2016)